Nel Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia S.O. n. 15 del 14 Aprile 2016 sono stati pubblicati i criteri applicativi del Bando di prossima emanazione “INTRAPRENDO”. Vediamone gli aspetti salienti
1. FINALITÀ
La finalità generale della Linea “INTRAPRENDO” è quella di favorire e stimolare l’imprenditorialità lombarda,
mediante l’avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego, con particolare attenzione
alle iniziative intraprese da giovani o da soggetti maturi (over 50) usciti dal mondo del lavoro o da imprese
caratterizzate da elevata innovatività e contenuto tecnologico o imprese che hanno già un investitore,
riducendo il tasso di mortalità e accrescendo le opportunità per la loro affermazione sul mercato
2. SOGGETTI BENEFICIARI
Possono presentare domanda i soggetti che alla data di presentazione della domanda secondo le procedure che saranno dettagliate nel bando attuativo, abbiano i seguenti requisiti:
essere MPMI (incluse le Società tra Professionisti – STP) iscritte e attive al Registro delle Imprese, da non più di 24 mesi, con sede operativa in Lombardia (corrispondente all’unità locale indicata in visura camerale)
essere persona fisica che intenda aprire una impresa mediante iscrizione e attivazione al Registro Imprese entro massimo 90 giorni dal decreto di concessione dell’agevolazione, con sede operativa in
Lombardia (corrispondente all’unità locale indicata in visura camerale);
essere liberi professionisti, che abbiamo avviato l’attività da non più di 24 mesi e che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni della Lombardia;
essere persona fisica iscritta ad ordini professionali o associazioni riconosciute dal MISE, che intenda avviare l’attività professionale entro massimo 90 giorni dal decreto di concessione  ell’agevolazione
e che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni della Lombardia.
I Soggetti sopraindicati dovranno inoltre presentare un Business Plan redatto secondo il format approvato
da Regione Lombardia, che evidenzi le caratteristiche del progetto, l’esperienza nel settore, la sostenibilità economico-finanziaria, le relazioni con altre imprese o con investitori e un endorsement da parte di soggetti istituzionali pubblici o privati relativo all’idea imprenditoriale/professionale presentata. Tali elementi dovranno
essere comprovati da apposita documentazione.
In particolare, verrà riconosciuta una premialità ai progetti coerenti con le macrotematiche dell’Aree di specializzazione individuate dalla “Strategia regionale di specializzazione intelligente in materia di Ricerca e Innovazione (S3) (DGR 1051 del 5/12/2013 e integrata con DGR 2146 dell’11/7/2014) ovvero aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile.
Al business plan dovrà essere allegata documentazione attestante i requisiti e le caratteristiche dichiarate.
3. INTERVENTI AMMISSIBILI
L’agevolazione sarà concessa per investimenti direttamente  funzionali all’avvio di attività imprenditoriali (imprese o liberi professionisti).
4. AMBITI E CRITERI DI VALUTAZIONE
La procedura attivata sarà a sportello valutativo secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, sino ad esaurimento delle risorse disponibili.  I criteri di valutazione dell’istruttoria di merito riguarderanno:
1.Analisi economico-finanziaria dell’impresa anche sulla base della documentazione presentata;
2.Analisi della qualità progettuale dell’investimento sulla base di macro criteri quali la qualità progettuale, la sostenibilità e le potenzialità del progetto sulla base del business plan presentato anche sulla della documentazione presentata;
Il dettaglio dei criteri e i relativi punteggi verranno definiti nel bando attuativo
5. DURATA DEI PROGETTI
Fino a 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione dell’agevolazione.
6. MODALITÀ E TEMPI DI ISTRUTTORIA
L’iter istruttorio sarà articolato nella fase formale e in quella di merito per una durata complessiva fino ad un massimo di 90 giorni
7. INTENSITÀ DI AIUTO
Strumento combinato composto da un contributo a fondo perduto (10% dell’agevolazione concessa) ed un finanziamento a tasso agevolato allo 0,0% (90% dell’agevolazione concessa). L’agevolazione sarà concessa sino ad un massimo dell’80% della spesa complessiva ammissibile, da un minimo di euro 25.000,00 fino ad un massimo di euro 65.000,00 per soggetto beneficiario
8. SPESE AMMISSIBILI
Sono considerate ammissibili le spese sostenute dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda, per investimenti funzionali all’avvio delle attività imprenditoriali (imprese e liberi professionisti) quali personale, beni strumentali, beni immateriali, licenze software, affitto locali, servizi di consulenza, scorte, spese generali.
Maggiori informazioni relative anche alle percentuali delle singole voci di spesa saranno dettagliate nel bando attuativo
9. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda dovrà essere presentata esclusivamente sulla piattaforma SIAGE nei tempi e nei modi indicati nel bando attuativo

It's only fair to share...Email this to someoneShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page

Leggi altri articoli nelle stesse categorie:

Creazione Impresa

Se condividi questo articolo contribuisci alla diffusione della conoscenza e della libera informazione, quindi trasferisci valore. Il valore è una forma di ricchezza, quello della conoscenza e dell’informazione se sono liberi e democratici contribuiscono all’arricchimento di tutti

 

Nicola Vernaglione