fbpx

Focus word. La sintesi del vostro business

Se state avviando un nuovo business, siete, ovviamente abbastanza lontani dalla posizione di leader.
L’obbligo creativo, ovvero di ricerca della parola o insieme di parole (poche) che riassumano il concetto, deve rispettare due requisiti molto importanti:
ESSERE SEMPLICE
ESSERE DISPONIBILE
La semplicità della parola può essere ricercata nella classe dei benefici associabili al brand o meglio, ai servizi ed ai prodotti ad esso associabili. Arrivare al concetto migliore, necessità quindi di un percorso che preliminarmente preveda, attraverso una analisi competitiva, comparativa,  per Key Factors, di definire i vantaggi e benefici associabili ai brand concorrenti (e quindi ai prodotti e servizi che li rappresentano) e di conseguenza la nostra posizione di benefici obiettivo ovvero la nostra problem/solution. Quindi potremmo

  • permetterti di “scegliere un capo di abbigliamento on line ma acquistarlo solo dopo la prova” (SCEGLI – INDOSSA –PAGA);
  • permetterti “vivere una vacanza o soggiorno fuori casa COME A CASA;
  • permetterti di viaggiare senza costi non voluti (LOW FARES).

Oppure potremmo concentrarci anche su caratteristiche e vantaggi, unici ed inequivocabili, che rappresentino un primato per la stessa azienda o  brand, ben comprensibili a tutti, e quindi più efficaci (questo accade spesso per i prodotti alimentari):

  • Biscotti leggeri e digeribili.
  • Caffè come al bar.
  • DOC, IGT, IGP ecc.
  • Pasta con autentica trafilatura al bronzo.
  • Tipico e locale.

La scelta di una parola semplice e quindi, di un concetto efficace, porta con se altri ulteriori effetti positivi. Se dimostriamo che quell’attributo ci appartiene davvero (ovvero non è solo uno slogan o una trovata estemporanea, ma frutto di una seria visione aziendale) i clienti ce ne concederanno molti altri, alcuni, di loro esclusiva creazione e, spesso, anche di autosuggestione.
Da quando mangio quel prodotto X mi sento più in forma”.
Da quando acquisto abbigliamento sul portale Y non regalo più indumenti che non metto”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Vuoi ricevere le nostre analisi via mail tutte le settimane?

Compila il form e iscriviti al caffè del mercoledì

Articoli correlati