Da qualche mese le  startup innovative stanno ricevendo sulla pec aziendale una comunicazione del Ministero dello Sviluppo Economico che notificando le nuove modalità di comunicazione periodica, invita ad accedere al portale dedicato per compilare e firmare il profilo azienda, pena: la perdita del requisito.

La novità normativa

La recente legge 11 febbraio 2019, n. 12, di conversione del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, ha introdotto rilevanti modifiche al sistema pubblicitario delle start-up e PMI innovative, la novità più importante è che risultano abrogati i due adempimenti semestrali di attualizzazione delle notizie autocertificate per l’iscrizione nella sezione speciale, già previste dal comma 14 dell’articolo 25 del DL 179/2012 (aggiornamento autocertificato dei requisiti) permanendo un solo obbligo annuale di comunicazione in occasione del deposito del bilancio.

Al contempo la norma  risolve definitivamente la questione (già affrontata nella Circolare 3696/C del 14 febbraio 2017), relativa al deposito della attestazione di conferma dei requisiti essenziali, ribadendo quanto già affermato ovvero che, nel caso di società che ai sensi dell’articolo 2364 del codice civile, prevedano un termine di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, per la convocazione dell’assemblea chiamata ad approvare il bilancio, il termine è portato a sette mesi. Ciò evidentemente per ragioni di equità sostanziale e di coerenza col dettato normativo relativo alle società che convocano (ordinariamente) l’assemblea di approvazione del bilancio nei 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio.

La piattaforma startup.registroimprese.it.

La misura più rilevante è però quella relativa  all’inserimento delle informazioni previste dai commi 12 e 13 (ovvero quelle che determinano lo status di startup innovativa), ed il loro aggiornamento, nella piattaforma startup.registroimprese.it. Si tratta, di una novità procedurale assoluta degli adempimenti pubblicitari che non si limitano alla conferma ed attualizzazione dei requisiti ma contempla ulteriori informazioni che riguardano l’intero business (soci, mercato, prodotti e servizi, modello di business e di ricavi, stadio di sviluppo, ecc.), informazioni che andranno anch’esse aggiornate almeno una volta l’anno.

Linee guida

Per quanto appena descritto gli  adempimenti informativi previsti per le startup innovative, passano da tre a uno. A partire dal 2019, infatti, alle startup innovative è richiesto di aggiornare o confermare i propri requisiti almeno una volta all’anno in corrispondenza del deposito del bilancio aggiornando anche le informazioni inserite nella piattaforma informatica startup.registroimprese.it.  La mancata compilazione del profilo comporta un blocco della procedura della Comunicazione Unica per il deposito presso l’Ufficio del Registro delle Imprese della nuova dichiarazione del legale rappresentante (Modello_Autodichiarazione_Startup_Innovativa_04_04_2019)
che attesta il mantenimento dei requisiti previsti dal comma 2 , e quindi la perdita dello status speciale di startup innovativa nel caso si superi la scadenza dei 30 giorni dall’approvazione del bilancio e comunque dei sei mesi dalla chiusura di ciascun esercizio, salva l’ipotesi del maggior termine, nel qual caso l’adempimento è effettuato entro sette mesi.

Di fatto, quindi,  il deposito del bilancio o per lo meno la sua approvazione rappresenta una condizione imprescindibile per la redazione della dichiarazione di conferma del possesso dei requisiti. Infatti il preventivo deposito del bilancio consente al registro delle imprese di verificare la bontà dei requisiti confermati. (ad esempio i costi di ricerca)

La procedura in piattaforma

Preventivamente occorre collegarsi alla piattaforma informatica  startup.registroimprese.it. Nella barra della ricerca si può, selezionando il nome della propria impresa, visualizzare il profilo della startup. E’ necessario, quindi, accedere al profilo, cliccando semplicemente su “logo”. L’accesso al profilo prevede la preventiva compilazione di dichiarazioni autorizzative. Si passa quindi alla compilazione del profilo con la possibilità di caricare il logo della società. Terminata la compilazione del profilo viene generato un file xml, che può essere firmato digitalmente, contestualmente (a cura del legale rappresentante) o pure conservato per essere firmato successivamente e caricato. In caso di firma successiva, il file xlm andrà utilizzato“dal menù carica”quale memoria delle informazioni già compilate.

La comunicazione al Registro Imprese

Dopo aver effettuato  l’aggiornamento o conferma delle informazioni inserite nella piattaforma informatica startup.registroimprese.it, la startup predispone l’adempimento per il Registro delle Imprese. L’aggiornamento o conferma delle informazioni va effettuato con il modello S2, in cui si deve indicare, nel riquadro, ”32/START-UP, INCUBATORI, PMI INNOVATIVE”, con i relativi codici da 028 a 034, le sole nuove informazioni aggiornate sulla piattaforma informatica. La modalità è la medesima utilizzata relativamente all’iscrizione della startup innovativa.

I campi da compilare

È richiesta pertanto la compilazione, con le informazioni integrali, dei  soli codici corrispondenti ad informazioni da aggiornare rispetto a quelle già presenti nel Registro delle Imprese. Nel medesimo riquadro 32 andrà sempre compilato il codice 036 (DICHIARAZIONE AGGIORNAMENTO INFORMAZIONI) con la frase standard: “Aggiornamento in data…gg/mm/aaaa… delle informazioni di startup innovativa” al cui interno la data va valorizzata con la data di deposito dell’adempimento al Registro delle Imprese. In alternativa, se si dovessero confermare tutte le informazioni già comunicate ed iscritte, alla frase sopra riportata – “Aggiornamento in data…gg/mm/aaaa… delle informazioni di startup innovativa” – vanno aggiunte le parole: “Si confermano le notizie già comunicate ed iscritte”. In tal caso ovviamente non vanno compilati i codici da 028 a 034. La conferma del possesso dei requisiti va comunicata con il medesimo modello S2 riquadro 32, cui va allegata la dichiarazione prevista dalla legge in formato pdf/A-1B/2B, con sottoscrizione digitale e codificata con il codice documento D30. Nel riquadro “32/START-UP, INCUBATORI, PMI INNOVATIVE” andrà sempre compilato il codice 035 (DEPOSITO DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI) con la frase standard: “Conferma in data…gg/mm/aaaa… del possesso dei requisiti di startup innovativa” al cui interno la data va valorizzata con la data di deposito dell’adempimento al Registro delle Imprese. Nel caso fossero variati i requisiti qualificanti la startup innovativa andranno compilati anche i corrispondenti codici tra 066-067-068,in accordo con quanto sottoscritto nel modello di dichiarazione di possesso dei requisiti. La mancata presentazione dell’autocertificazione nei modi e nei termini indicati comporta la cancellazione d’ufficio dalla sezione speciale.

 

It's only fair to share...Email this to someoneShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page

Leggi altri articoli nelle stesse categorie:

Creazione Impresa

Se condividi questo articolo contribuisci alla diffusione della conoscenza e della libera informazione, quindi trasferisci valore. Il valore è una forma di ricchezza, quello della conoscenza e dell’informazione se sono liberi e democratici contribuiscono all’arricchimento di tutti

 

Nicola Vernaglione