Piano Industria 4.0 punta in alto: l’obiettivo è quello di rafforzare il credito di imposta ricerca e sviluppo, attraverso la proroga del super-ammortamento e dell’iperammortamento per i beni digitali. Ma non solo: si mira anche a riformare e rifinanziare il fondo di garanzia PMI, con nuove risorse a sostegno del venture capitaldetrazioni fiscali per chi investe in start up e PMI innovative. Tutte misure che mirano a incentivare le imprese a investire in tecnologie innovative e a favorire l’imprenditorialità.

DETRAZIONI FISCALI
Significative le novità. È previsto, infatti, un aumento delle detrazioni fiscali per chi investe in start-up o PMI innovative, con un incentivo che passerà dal 19% al 30%. Non solo: il tetto massimo per l’investimento passa da 500 mila euro a 1 milione di euro. L’impatto potenziale massimo dovrebbe salire da 95mila euro a 300mila euro.
DETASSAZIONE CAPITAL GAIN
Tra gli altri provvedimenti, prevista la detassazione dei capital gain su investimenti a medio/lungo termine
FONDO DI GARANZIA
Il Mise, inoltre, ha previsto che lo Stato si faccia garante di una quota del prestito (fino all’80%) erogato dalle banche alle attività imprenditoriali, attraverso un rifinanziamento. In altre parole, a fronte di un impegno da parte delle banche per 22 miliardi di euro, il governo si impegna a rifinanziare il fondo con 900 milioni di euro. E ancora, società “sponsor” si occuperanno di assorbire eventuali perdite di start-up per i primi 4 anni.
CASSA DEPOSITI E PRESTITI
La Cassa Depositi e Prestiti presterà il suo sostegno a diversi progetti: dagli ‘acceleratori d’impresa’, ai fondi di Venture Capital dedicati all’industria 4.0, ai fondi d’investimento dedicati all’industrializzazione dei brevetti ad alto contenuto tecnologico.
IPERAMMORTAMENTO
Una novità interessante riguarda il cosiddetto iperammortamento al 250% (dall’attuale 140%) sugli investimenti in tecnologie e strumenti necessari alla modernizzazione della manifattura al modello 4.0. Secondo i calcoli del Mise, con un investimenti di un milione di euro, la società otterrà una riduzione delle tasse pari a 360mila euro in 5 anni.
IN SINTESI
In definitiva, le principali misure che saranno attivate a partire dal 2017 sono le seguenti:

  • proroga del superammortamento al 140%, già contenuto nella finanziaria 2016;
  • introduzione di un iperammortamento al 250% per gli investimenti nell’industria 4.0;
  • innalzamento del credito d’imposta dal 25% al 50% su spese in ricerca e sviluppo superiori alla media dell’ultimo triennio;
  • detrazioni fiscali al 30% per investimenti in startup e piccole/medie imprese innovative fino a un milione di euro.

Il governo spera di mobilitare investimenti privati aggiuntivi per 24 miliardi di euro in quattro anni, di cui:
10 miliardi per incentivare gli investimenti privati su tecnologie e beni Industria 4.0;
11,3 miliardi per aumentare la spesa dei privati in ricerca, sviluppo e innovazione;
2,6 miliardi per potenziare la finanza a supporto di Industria 4.0, start-up e venture capital.

It's only fair to share...Email this to someoneShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page

Leggi altri articoli nelle stesse categorie:

Creazione Impresa

Se condividi questo articolo contribuisci alla diffusione della conoscenza e della libera informazione, quindi trasferisci valore. Il valore è una forma di ricchezza, quello della conoscenza e dell’informazione se sono liberi e democratici contribuiscono all’arricchimento di tutti

 

Nicola Vernaglione