Di seguito cerchiamo di chiarire in maniera schematica come funziona l’accesso lamicrocredito per le imprese, i professionisti o gli aspiranti. In particolare descriveremo la procedura per coloro che hanno necessità di definire idea e business plan

STEP 1
Il Cliente richiede alla filale un finanziamento di microcredito. L’operatore della filiale effettua i controlli relativi alla caratteristiche del soggetto richiedente ed alle finalità del finanziamento.

STEP 2
Effettuate le verifiche che sulle pregiudizievoli provvede a inoltrare all’ENM (Ente Nazionale del Microcredito) la richiesta di Tutoraggio.

STEP 3
Il Tutor del microcredito entro 5 giorni lavorativi contatta il cliente per definire un primo incontro.

STEP 4
Lo stesso Tutor entro 30 giorni o entro un massimo di 120 giorni a secondo delle caratteristiche del soggetto richiedente e del progetto di investimento relativo, porterà̀ a termine l’istruttoria di microcredito comunicandone l’esito alla filiale che aveva inserito la richiesta. Il tutor, nei tempi previsti, assisterà̀ il cliente nel verificare la fattibilità̀ della sua idea imprenditoriale. In particolare, attraverso una vera e propria intervista, cercherà̀ di acquisire quante più̀ informazioni possibili, utili all’elaborazione condivisa del business plan;Il documento di business plan si compone dei seguenti prospetti:

  • uno illustrativo dei punti di forza e di debolezza dell’idea imprenditoriale e delle strategie che il richiedente credito intende adottare per la realizzazione della propria idea imprenditoriale;
  • Il piano degli investimenti e del prospetto dei ricavi attesi;
  • Il conto economico e dello stato patrimoniale, corredati del prospetto di calcolo del cash flow finanziario.

STEP 5
Se il Tutor valuta positivamente l’impresa, invia la valutazione dell’attività̀ proposta con il documento di business plan.

STEP 6
La filiale, presa visione della documentazione, sarà̀ tenuta a deliberare – positivamente o negativamente – rispetto all’erogazione del prestito, dandone comunicazione all’ENM.

STEP 7
Il credito deliberato viene reso disponibile al cliente per il 20%dell’importo richiesto, previa firma di un’autodichiarazione di destinazione d’uso dell’importo, mentre il restante 80% rimane vincolato con «prenotazione dare» sul conto corrente ed i pagamenti effettuati direttamente dalla Banca alla presentazione dei giustificativi di pagamento.

STEP 8
Il Tutor effettua un monitoraggio almeno annuale rispetto al finanziamento erogato ed invia una puntuale reportistica rispetto alla gestione dell’impresa ed ai servizi erogati, alla filiale .Su segnalazione della Banca, interviene contattando il cliente anche in caso di ritardi nei pagamenti del mutuo. Il rendiconto dell’attività̀ di tutoraggio sarà̀ inserito nel portale e potrà̀ essere utilizzato dalla filiale anche per monitorare il rischio di credito e/o veri care ulteriori esigenze finanziarie e creditizie del cliente

It's only fair to share...Email this to someoneShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page

Leggi altri articoli nelle stesse categorie:

Creazione Impresa

Se condividi questo articolo contribuisci alla diffusione della conoscenza e della libera informazione, quindi trasferisci valore. Il valore è una forma di ricchezza, quello della conoscenza e dell’informazione se sono liberi e democratici contribuiscono all’arricchimento di tutti

 

Nicola Vernaglione